da bancario a consulente 1

Da bancario a consulente

Su Wallstreet Italia l’articolo di Marina Magni dove si parla dell’importanza di poter fare consapevolmente una scelta di vita importante: quella di passare da dipendente bancario a consulente finanziario.

Onboarding è un percorso che consente di conoscere la professione in modo oggettivo prima di intraprenderla. Molto utile per chi sta meditando sul proprio futuro in banca e desidera aprirsi a nuove opportunità.

Cambiare lavoro in sicurezza.

Un ringraziamento speciale ad Alessandro Piu di Wallstreet Italia.

consulenti-finanziari-bancari

Al via il corso per i bancari che vogliono diventare consulenti finanziari

Fabbrica delle Professioni presenta OnBoarding, un progetto info-formativo online che avviene con l’ausilio di esperti specializzati

Fabbrica delle Professioni, la prima società di formazione indipendente in Italia dedicata alle reti di consulenza finanziaria e assicurativa e certificata ISO 9001, presenta OnBoarding, un progetto info-formativo dedicato ai bancari che desiderano intraprendere l’attività di consulente finanziario.

Si tratta di una novità assoluta nel panorama formativo del nostro Paese finalizzata a supportare il candidato durante il suo percorso di avvicinamento alla professione di consulente presso una rete rendendolo consapevole, da tutti i punti di vista, delle peculiarità della professione che andrà a intraprendere e di ciò che significherà questo passaggio alla libera professione, sotto ogni aspetto (fiscale, normativo, previdenza, remunerazione, organizzazione del lavoro, caratteristiche mandato agenzia, associazione categoria) e a prescindere dalle società mandanti.

Il percorso online avviene con l’ausilio di esperti specializzati, oltre alla figura di un tutor dedicato, e prevede anche un momento di coaching personalizzato per verificare la corrispondenza del proprio potenziale alla job description del ruolo. Le informazioni trasmesse sono oggettive e senza conflitto di interesse, grazie all’indipendenza dei formatori.

Fondata da Marina Magni, consulente finanziaria con oltre 40 anni di esperienza e la prima area manager donna in Italia, Fabbrica delle Professioni, di cui ricopre la carica di project manager e vicepresidente, si presenta come progetto formativo completamente innovativo, senza corsi a catalogo se non quelli obbligatori per Ivass e Consob.

Tutti i percorsi formativi sono progettati, infatti, in funzione delle esigenze del committente e sono caratterizzati da un approccio interdisciplinare fortemente concreto, operativo ed emozionale. I formatori partner di Fabbrica delle Professioni hanno un’esperienza di aula su 110 aziende con oltre 9000 partecipanti ai corsi.

Fonte: Advisor

consulente-finanziario

La migliore opportunità è diventare consulente finanziario o rimanere in banca?

La crisi del sistema bancario ha reso, tra le reti di consulenti finanziari, la competizione per il reclutamento di gestori e private, un’arena molto accesa.

In quest’arena sono scesi in campo capi area, assistenti, recruiting manager, head hunter con proposte molto interessanti e spesso con raffinate modalità di “corteggiamento”.

Per un dipendente bancario è molto difficile sia decidere di cambiare status che scegliere la Società e spesso le due cose vengono accomunate confondendo la scelta professionale con la scelta della proponente. Questo porta a prendere la decisione di cambiare soprattutto a quei dipendenti che, per varie ragioni, non sopportano più il proprio contesto lavorativo e hanno un atteggiamento “via da”. In questo caso il rischio è che la scelta sia fondata anche su aspetti emotivi che potrebbero essere condizionanti.

Sono pochissimi invece quelli che decidono di cambiare avendo un atteggiamento “andare verso” perché non hanno un disagio evidente e non riescono a percepire come sarebbe il loro futuro modificando lo status in cui si trovano.

E’ assolutamente comprensibile che sia così perché è impossibile comprendere le caratteristiche della professione attraverso una manciata di incontri che, per quanto ben strutturati, non affrontano tutte le componenti quali, ad esempio, la fiscalità, la previdenza, le modalità retributive, le normative, il mandato di agenzia….che fanno parte della professione di Consulente Finanziario e sono a prescindere dalla società mandante.

Per questo il progetto On boarding è dedicato a coloro che vogliono intraprendere la professione di Consulente Finanziario affinché le persone possano ben comprendere le caratteristiche dell’attività e valutare serenamente l’opportunità.

On Boarding è una società indipendente che non si occupa di selezione, è una voce fuori dal coro, super partes, che ha l’obiettivo di informare oggettivamente e guidare il consulente per una scelta consapevole verso una professione altamente qualificante.

Clamoroso! Uomo volante avvistato a Siena ma nessuno sa chi sia

Vi ricordate l’uomo volante avvistato nei cieli di Los Angeles? Questa volta è accaduto in Italia! Ieri mattina a Siena è stato avvistato un uomo volante da parte di un gruppo di persone che si accingeva ad andare a lavoro.

Sono le 8 del mattino quando alcune persone iniziano ad urlare e ad indicare verso l’uomo che arieggia nei cieli di Siena senza paracadute o protezioni.

Non c’è da stupirsi nel dire che la notizia ha girato subito il web destando la curiosità sull’identificazione dell’uomo volante.

Un fenomeno che in Italia non è mai accaduto ma che è successo veramente. Un uomo di 45 anni la settimana prima di diventare “l’uomo volante di Siena”, è salito a bordo di un meraviglioso percorso che ha cambiato radicalmente la sua vita.

L’ha cambiata così tanto che il giorno dopo aver finito questo cammino è riuscito a volare per i cieli della sua città. E’ riuscito finalmente a capire cosa fare nella vita ed ad entrare nel vivo della professione del consulente finanziario in tutte le sue sfaccettature.

Grazie ad Onboarding tutti i problemi legati al “non farcela” sono scomparsi; un’equipe di professionisti hanno accompagnato e soprattutto motivato “l’uomo volante” a trovare la sua strada, il suo obiettivo e soprattutto Onboarding gli ha fornito gli strumenti per volare in alto. E così è stato.

Dopo il percorso formativo di Onboarding è diventato l’uomo volante d’Italia e tutti lo invidiano!

Ma come ha fatto Onboarding a far volare quest’ uomo? A titolo gratuito gli ha fornito un percorso di coaching mirato alla professione del consulente finanziario, figura lavorativa divenuta fondamentale soprattutto in questo periodo di crisi economica e di emergenza sanitaria.

Esperti e counselor hanno analizzato la sua personalità, le sue doti e predisposizioni caratteriali al fine di valutarle positive verso questa tipologia di professione. Tra i temi più apprezzati dal candidato sono stati quelli sugli aspetti previdenziali, la presenza professionale sui social e sulla valutazione delle proprie skills. In realtà anche sapere il funzionamento dell’esame per l’abilitazione alla professione e tematiche inerenti alla fiscalità ed alla normativa vigente sono tornati molto utili.

Questo approccio di accompagnamento alla professione del consulente finanziario e soprattutto di valutazione delle capacità dello stesso ad esercitare questo tipo di figura, lo hanno reso l’uomo più leggere del mondo.

L’uomo volante di Onboarding è pronto per varcare i cieli di tutto il pianeta.

Se siete curiosi di leggere la notizia sull’uomo volante a Los Angeles avvistato dai piloti di due aerei potete leggere la notizia qui.

Top